Premio nazionale io vivo sostenibile quarta edizione 2011

Il premio “Io vivo sostenibile”, promosso dall’Associazione Ambientevivo e organizzato da Jean Pierre Tassora , è nato con l’obiettivo di riconoscere ad enti pubblici, associazioni ambientaliste, imprese che presentano iniziative piu’ concrete sul tema del risparmio ENERGETICO. Inoltre nasce per far sì che l’intera città si confronti con la cultura ecosostenibile e del rispetto dell’ambiente, in una kermesse che mette in vetrina le buone pratiche e sensibilizza attraverso momenti artistici e culturali. Nella suggestiva atmosfera del premio, gli appuntamenti della movida dal tramonto all’alba (aperitivo, musica ed eventi) si trasformano in un’esperienza intensa e ritemprante. Lungo le vie della città e nelle piazze un’articolata varietà di appuntamenti accoglie e coinvolge i differenti target della cittadinanza e dei visitatori: dai più piccoli con l’animazione “verde”, agli adulti che potranno lasciarsi trasportare dalle note della musica di qualità “in verde”, soffermarsi alla presentazione di un libro, seguire un talk, o fare due passi tra gli stand del mercatino “verde”, acquistando o degustando prodotti biologici o prodotti a chilometro zero, o tuffarsi nelle atmosfere del passato tra figuranti in costumi d’epoca. Il premio “Io vivo sostenibile”, scende tra la gente ed apre le porte ad una consapevolezza nuova, attraverso la chiave dell’originalità.

lunedì 18 aprile 2016

29 e 30 Aprile: Architettura e Turismo Sostenibile, due convegni a tutela del territorio

Si svolgeranno durante l'iniziativa "Io Vivo Sostenibile" i due convegni incentrati sull'Architettura e sul Turismo Sostenibile, entrambi organizzati dall'Associazione "Progetto Casa Bio Ecologica", presieduta dall'Architetto Viviana De Ruto.

Si partirà Venerdì 29 con "Architettura Sostenibile: Confort, Normative, Incentivi" e sarà un
convegno che affronterà tutto ciò che riguarda le costruzioni a zero impatto sull'ambiente, il benessere che si ricava dall'abitare in ambienti sani e privi di elementi tossici ed inoltre, si parlerà degli incentivi e sgravi fiscali rivolti ad aziende e cittadini previsti dalla normativa.
Qui affianco il programma completo e le info per le pre-iscrizioni, clicca sull'immagine per ingrandirla e scaricarla.




Per quanto riguarda invece Sabato 30, il programma del convegno verterà su "Turismo, Sostenibilità e Benessere" ed il focus sarò incentrato su un modo di fare Turismo in linea con il rispetto del territorio che ci circonda.
Si parlerà di viabilità sostenibile, di piano urbanistico, di recupero di borghi abbandonati con alcuni esempi pratici di chi, dal nulla, è riuscito a creare un'idea di business sostenibile.
E' fortemente consigliata la presenza di operatori turistici e di tutti coloro che operano nel settore nonché dei cittadini che avranno, in questo modo, l'opportunità di capire in che modo l'Amministrazione Comunale di Ameglia ha deciso di muoversi in questo frangente.
Qui affianco il programma completo e le info per le pre-iscrizioni, clicca sull'immagine per ingrandirla e scaricarla.


Comunichiamo, inoltre, che entrambi i convegni sono stati patrocinati dall'Ordine degli Architetti ed Ingegneri di La Spezia e che sono previsti Crediti Formativi per gli iscritti al Collegio dei Geometri e Geometri laureati.

Ingresso gratuito, consigliata iscrizione.

domenica 17 aprile 2016

29 e 30 Aprile: Due convegni a tutela del nostro mare

Io Vivo Sostenibile abbraccia la tematica della Sostenibilità Ambientale e Turistica ad ampio raggio.
Per questo motivo, con grande soddisfazione e orgoglio, accoglieremo due importanti convegni che, con focus differenti, affronteranno la problematica dell'inquinamento dei fondali marini e dello smaltimento dei rifiuti.
Saranno due appuntamenti presenziati da ospiti prestigiosi, da ricercatori scientifici, da biologi e da dirigenti regionali che, con grande professionalità, hanno portato (e stanno portando) avanti progetti importanti e di interesse pubblico.

I convegni saranno aperti a professionisti del settore e, soprattutto, a cittadini interessati i quali avranno la possibilità di capire un po' meglio l'attuale situazione della nostra zona costiera.

Programma LIFE+SMILE


Il primo, Venerdì 29 Aprile ore 10.30, sarà il convegno dal titolo:
"Prevenire e gestire i rifiuti marini: strumenti e buona pratiche a partire dal Progetto LIFE+SMILE"

A cura ed in collaborazione con Regione Liguria Dipartimento Ambiente, Settore Ecosistema Costiero e Ciclo delle Acque – Liguria RicercheArpal Legambiente, OLPA, COOP 19, Scuola Superiore S. Anna di Pisa
Qui affianco potete trovare e scaricare il programma dettagliato del convegno.



Programma Un mare di sostenibilità


L'altro, Sabato 30 Aprile ore 9.00, intitolato:
"Un mare di sostenibilità: una sfida per tutti"
A cura di INGV , DLTM, ISMAR, POLO DLTM 
Qui affianco potete trovare e scaricare il programma dettagliato del convegno.







Vi invitiamo a partecipare numerosi, il mare è un patrimonio preziosissimo da curare e salvaguardare!

giovedì 7 aprile 2016

Sabato 30 Aprile ore 11.00 - Come il territorio si racconta tramite il gusto: Chef Ricciardi e Chef Tomei a confronto

In che modo la cucina si racconta e racconta il territorio che viviamo o che visitiamo per la prima volta?
In che modo, sempre la cucina, influisce sul Turismo Sostenibile?

Mauro Ricciardi
Da queste due "semplici" domande il giornalista gourmet Lido Vannucchi introdurrà l'incontro che i due Chef Stellati, Mauro Ricciardi e Cristiano Tomei, terranno Sabato 30 Aprile, alle ore 11.00, all'interno della splendida cornice della Villa Romana di Bocca di Magra, ospiti di Io Vivo Sostenibile 2016.

Sarà una chiacchierata tra due diverse visioni ed interpretazioni della cucina, accomunate, però, dalla volontà di proporre agli ospiti che frequentano i ristoranti due due Chef un'ESPERIENZA, un esercizio di conoscenza di ciò che si sta mangiando, un momento di scoperta.

Cristiano Tomei
Da qui, quindi, si partirà affrontando un percorso che farà conoscere al pubblico presente la storia di due grandi nomi dell'alta cucina Italiana, di ciò che hanno fatto e che quotidianamente continuano a fare per portare avanti il loro modo di creare, con materie prime prettamente territoriali e di alta qualità, piatti che entrano a far parte di un patrimonio culturale di straordinario valore.

Sarà un incontro assolutamente informale, durante il quale il pubblico presente potrà intervenire, fare domande o semplicemente dialogare con gli Chef; un'importante opportunità, quindi, anche per tutte le persone che stanno studiando, che sono appassionate di cucina o che semplicemente apprezzano un certo tipo di esperienza culinaria.

Appuntamento, quindi, da non perdere.
Ingresso Libero e Gratuito.

Creazione Chef Ricciardi

"Ricciardi è oggi uno dei migliori interpreti della cucina italiana. I suoi piatti sono un mix di tradizione e creatività, uno più buono dell’altro. 
Per Mauro la cucina è “parlare all’anima”: il suo obiettivo è quello di riuscire, con i suoi piatti, a far vivere al cliente un attimo di gioia e far emergere l’essenza di ogni ingrediente da lui usato senza manipolarlo troppo. Non transige inoltre sulla qualità: se le materie prime non sono all’altezza, cambia il menù."




Creazione Chef Tomei
“Dovrebbe essere difficile per chiunque non sorridere provando i suoi tortellini che in bocca rilasciano un ripieno di olio extravergine toscano tiepido dalla sensualità quasi imbarazzante. O il frollino impastato con i succhi della testa degli sparnocchi, servito con sparnocchio crudo, fiori di elicriso, scorza di limone e alga wakame fritta: una staffetta di mineralità e dolcezza che, pur nel concept sofisticato, evoca la battigia versiliese e certi capanni tra i pini dove “si va a mangiare il pesce”. Un piatto riuscito è infatti quello che parla alla memoria più cruda e più emotiva, che è capace di trasportare chi lo mangia in uno stato mentale passato, immaginato o idealizzato, che sa di idea platonica, di essenziale. Anche quando non lo è.”





sabato 2 aprile 2016

1 Maggio: Maggy Bettolla e i Luoghi Abbandonati a Io Vivo Sostenibile

Si terrà Domenica 1 Maggio, alle 15:30, nell'incantevole contesto della Villa Romana di Bocca di Magra, l'incontro con Maggy Bettola, l'autrice di "Luoghi Abbandonati: Tra borghi, castelli e antiche dimore della provincia spezzina”.

Maggy, ventisettenne, è un’esperta del settore, appassionata esploratrice di luoghi abbandonati in tutta Italia che da anni censisce e che conosce e visita personalmente.
Maggy Bettolla
Il libro, ricco di documentazione con quasi 200 fotografie a colori davvero suggestive, presenta alcuni tra i più significativi casi di abbandono, da Pripyat, la città vicino a Chernobyl, a Famagosta, Cipro.

In Italia il fenomeno dei luoghi abbandonati interessa 6000 paesi (Istat 2014) come il borgo di Balestrino vicino a Savona, Roscigno vicino a Salerno, Brienza Vecchia in Basilicata, Formentara vicino a Zeri, il paese sommerso dalle acque di Vagli, e molti altri.
E non sono solo paesi; anche strutture ospedaliere, o ville signorili vengono abbandonate. 
Bellissime le immagini di un mulino collocato in una splendida gola vicino a Sorrento, o quelle delle chiese sconsacrate o di alcune ville affrescate in Emilia Romagna e Piemonte.
La parte più corposa del libro è naturalmente dedicata alla nostra provincia, con 20 schede di luoghi abbandonati soprattutto in Val di Vara, dove alcuni paesi lontani dalla vie carrozzabili, dormono il loro sonno quasi irreale.

E sembrano davvero sospese nel tempo le immagini di una casa abbandonata con il letto rifatto, gli utensili da cucina sul tavolo e alcuni giocattoli ancora lì, che attendono... 
Nel libro l’autrice descrive il cammino e le sue emozioni nel visitare sinistre abitazioni in rovina, che affacciano le loro finestre sdentate su panorami di grande bellezza; oppure i castelli medievali diroccati, avvolti dai rampicanti, ancora di sentinella sui passi e sulle valli a testimoniare l’importanza  strategica di quei luoghi; o le dimore gentilizie le cui belle pietre perfettamente squadrate si fondono a poco a poco con la natura, scomparendo lentamente nel paesaggio.

Un viaggio anche emozionale dunque per riscoprire le proprie radici. “Ci sarà - scrive la giornalista Sondra Coggio nell’introduzione - chi, leggendo questo libro, ritroverà la curiosità di raggiungere questi borghi abbandonati, questi castelli diroccati, questi resti di vite e di storie dimenticate. Ci sarà chi arriverà da lontano, apposta. 
Ci sarà chi ci vive accanto, e ricorderà solo adesso, improvvisamente, un episodio, una persona, un affetto, che la rapidità del vivere quotidiano aveva sepolto in un cassetto della memoria. Ci sarà anche chi, senza rivelarlo, potrà sentirsi meno solo, nell'indugiare con lo sguardo su una lapide, su una fotografia...”


E ci sarà forse anche qualcuno che, scoprendo la silenziosa bellezza di questi posti, li sceglierà per viverci. Fino ad allora le pietre ricoperte d’edera restano in silenziosa attesa...


venerdì 25 marzo 2016

30 Aprile: Massimo Acanfora a Io Vivo Sostenibile

"Fare la spesa" può avere una valenza educativa e diventare motore di cambiamento. 

E' questo lo spirito del progetto, che dà il titolo al libro, nato da un'esperienza tra scautismo e consumo critico. 
Leggere il testo di Massimo Acanfora, giornalista della rivista indipendente "Altraeconomia"permetterà a Scout e a quanti desiderano impegnarsi a cambiare un po' il mondo, di scoprire come piccole azioni possano avere ripercussioni globali. 
Il libro è un modo di testimoniare uno stile scout, di aprirsi agli altri, ma anche di affrontare temi di attualità.


Sarà quindi questa la premessa della presentazione del Libro di Acanfora il quale, immerso nella cornice storica della Villa Romana di Bocca di Magra, ci parlerà di stili di vita legati all'educazione alimentare ed al rispetto per l'ambiente che ci circonda.

Sarà una chiacchierata tra adulti e ragazzi, aperta al confronto e per nulla "bacchettona"... semplicemente, un incontro di vite.

L'autore, per l'occasione, porterà con sé anche qualche altro titolo da presentare:
- Piccola guida al consumo critico (in uscita)
- Biologico etico
- Che cosa c'è sotto (nuova edizione in uscita) 

E per concludere: “Un'esperienza locale: il GAS" dove, Marco Toracca, vi darà qualche dritta sui gruppi locali di acquisto solidale.

L'incontro si terrà, ovviamente durante la kermesse del Premio Io Vivo Sostenibile 2016, Sabato 30 Aprile, alle 17.00, presso la Villa Romana di Bocca di Magra.
Ingresso Libero e Gratuito!

PS Gruppi Scout siete tutti invitati a partecipare!!!